In arrivo la Tassa per chi affitta per brevi periodi

del 23/10/2017

in Locazione, Norme e leggi

Manovra bis: introdotta la cosiddetta Tassa Airbnb


La manovra correttiva della Legge di Stabilità 2017 (Dl 50/2017) ha introdotto novità in tema di tassazione per gli affitti brevi (fino a 30 giorni) gestiti attraverso piattaforma come il ben noto Airbnb, o altro portale web o intermediario, ora obbligati al versamento della cedolare secca al 21%.

Dunque la nuova tassa si applica alle locazioni per periodi inferiori ai 30 giorni, prevede l’applicazione di un’aliquota del 21%, che viene versata al Fisco direttamente dall’intermediario, anche quando si tratta di un portale online e non ha residenza fiscale in Italia. La tassa si paga entro il 16 del mese successivo a quello dell’affitto

Il provvedimento ha una previsto una nuova procedura con maggiori adempimenti per gli intermediari con l’obiettivo di fare in modo che tale imposta sull’affitto venga effettivamente versata all’Erario, diversamente da quanto avvenuto finora. Per lo scopo sono state disposte sanzioni per l’intermediario inadempiente fino a 2.000 euro.


Articoli correlati

Cass. n. 936/2013 - Locazione, le motivazioni del diniego di rinnovo alla prima scadenza vanno specificate.

del 16/01/2013

Il tribunale di Napoli, decidendo sulla domanda proposta da D. L.M. in D.G., dichiarò risolto al 14.7.2004, previo diniego di rinnovo alla prima scadenza, il contratto di locazione relativo all'appartamento in (OMISSIS) e tanto da addotta necessità di abitazione per la nipote di essa attrice, ordinandone il rilascio al convenuto C.I..

Legge n°392/78 - Disciplina delle locazioni

del 27/07/1978

Disciplina delle locazioni di immobili urbani