Agenzia del Territorio: Circolare n. 7/T del 18 novembre 2011

del 18/11/2011

in Norme e leggi

Case Fantasma - Rendita Presunta: sopralluogo decisivo


Ai sensi dell'art. 19, comma 8, del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modifiche dalla L. 30 luglio 2010, n. 122, i titolari di diritti reali immobiliari non dichiarati in Catasto - individuati ai sensi dell'art. 2, comma 36, del D.L. 3 ottobre 2006, n. 262, convertito con modifiche dalla L. 24 novembre 2006, n. 286 - dovevano presentare le dichiarazioni per l'aggiornamento del Catasto Terreni e del Catasto Edilizio Urbano entro il 31 dicembre 2010. Il termine รจ stato poi fissato al 30 aprile 2011 dall'art. 2, comma 5-bis, del D.L. 29 dicembre 2010, n. 225, introdotto in sede di conversione dalla L. 26 febbraio 2011, n. 10.

Rendita presunta
In caso di omissione al predetto obbligo da parte del soggetto obbligato, l'Agenzia del Territorio attribuisce al bene "mai dichiarato una rendita presunta - da iscrivere in via transitoria in Catasto -, accollando le relative spese a carico del proprietario (art. 19, comma 10, del citato D.L. n. 78 del 2010). Sulla base dei criteri stabiliti dal Provvedimento del Direttore Agenzia Territorio 19 aprile 2011, lo scorso mese di maggio i tecnici degli Uffici provinciali dell'Agenzia del Territorio hanno avviato le operazioni di sopralluogo finalizzate alla determinazione della rendita presunta.