Cass. n. 19637/2012 - Canna Fumaria, esalazioni fastidiose, polveri sulla biancheria, odori molesti.

del 24/05/2012

Le polveri provenienti dalle canne fumarie di una acciaieria che si depositano sulla biancheria stesa e sugli ortaggi piantati dei residenti nelle zone limitrofe sono riconosciute fastidiose e gli odori molesti, anche nel caso in cui le esalazioni non siano quotidiane.

Cass. n. 18035/2012 - Riprendere casa del vicino non è reato, violazione privacy, condomino riprende abuso edilizio del vicino.

del 11/05/2012

Riprendere l'abitazione del vicino non costituisce reato, poichè chi non ha schermato la propria casa così da evitare occhi indiscreti non può invocare il diritto alla privacy. Così si è pronunciata la Suprema Corte di Cassazione a conclusione di una vicenda processuale iniziata dopo che un signore era stato sorpreso a riprendere con una videocamera l'abitazione del vicino di casa, e successivamente utilizzando le immaggini registrate in sede di assemblea condominiale onde documentare un abuso edilizio.

Cass. n. 7182/2012 - Condominio: riscaldamento centralizzato, distacco e riallaccio

del 10/05/2012

Cass. n. 7182/2012 - Condominio: riscaldamento centralizzato, distacco e riallaccio

Cass. n. 7041/2012 - Condominio : Occupazione abusiva del terrazzo condominiale, azione per il recupero del bene comune

del 09/05/2012

L'azione personale di restituzione di immobile l'attore non mira ad ottenere il riconoscimento del suo diritto di proprietà, come avviene nell'azione reale di rivendica, ma solo ad ottenere la riconsegna del bene stesso.

Giudice di Pace - Sbalzi di tensione della corrente elettrica: risarcimento dei danni

del 17/04/2012

"La disciplina della responsabilità per attività pericolose dettata dall'art. 2050 c.c. è applicabile anche in ipotesi di attività pericolosa di carattere squisitamente tecnico svolta da enti pubblici, quale la produzione e la fornitura di energia elettrica da parte di Enel Distribuzione; pertanto, allorché nello svolgimento dell'attività di gestione di una linea elettrica, costituente attività pericolosa, l'Enel distribuzione cagioni danno ad un terzo, è tenuta al risarcimento, ex art. 2050 c.c., se non prova di aver adottato tutte le misure tecniche idonee ad evitare il danno, senza che si possa fare carico all'utente di non aver sopperito a tale situazione con personali cautele o autonome iniziative. Inoltre esiste un obbligo contrattuale di fornitura di energia elettrica da parte di Enel Distribuzione che prevede, tra l'altro, il rispetto dei limiti garantiti (230 V +/- 10%) il cui mancato rispetto configura un inadempimento contrattuale a carico dell'ente distributore"

Cass. n. 4616/2012: Comunione: mancato accordo tra i comunisti per il bene comune, interviene il Tribunale e nomina un amministratore.

del 22/03/2012

Cass. n. 4616/2012: Comunione: mancato accordo tra i comunisti per il bene comune, interviene il Tribunale e nomina un amministratore.

Cass. n. 2986/2012 - Revoca giudiziale dell'amministratore: non si può impugnare in Cassazione la mancata revoca.

del 26/02/2012

" La giurisprudenza di questa Corte - come del resto la stessa parte ricorrente mostra di essere consapevole - è consolidata nel ritenere inammissibile il ricorso per cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost. avverso il decreto con il quale la corte di appello provvede sul reclamo avverso il decreto del tribunale in tema di revoca dell'amministratore di condominio ai sensi dell'art. 1129 cod. civ. e art. 64 disp. att. cod. civ., trattandosi di provvedimento di volontaria giurisdizione (sostitutivo della volontà assembleare, per l'esigenza di assicurare una rapida ed efficace tutela dell'interesse alla corretta gestione dell'amministrazione condominiale in ipotesi tipiche - contemplate dall'art. 1129 cit. - di compromissione della stessa) che, pur incidendo sul rapporto di mandato tra condomini ed amministratore, non ha carattere decisorio, non precludendo la richiesta di tutela giurisdizionale piena, in un ordinario giudizio contenzioso, del diritto su cui il provvedimento incide; ."

Cass. n. 8010/2012 - Bilancio Condominio: delibere nulle e delibere annullabili. Consulenza tecnica e ripartizione delle spese. Opere urgenti e testimonianza dei condomini.

del 21/05/2012

Cass. n. 8010/2012 - Bilancio Condominio: delibere nulle e delibere annullabili. Consulenza tecnica e ripartizione delle spese. Opere urgenti e testimonianza dei condomini.

Cass. n. 7162/2012 - L'amministratore di Condominio deve provvedere all'apertura di un conto corrente intestato al condominio e non necessita di autorizzazione assembleare.

del 10/05/2012

Cass. n. 7162/2012 - L'amministratore di Condominio deve provvedere all'apertura di un conto corrente intestato al condominio e non necessita di autorizzazione assembleare.

Cass. n. 7041/2012 - Condominio: legittimato passivo è chi detiene il possesso, anche senza titolo

del 09/05/2012

Con l’azione personale di restituzione di immobile l’attore non mira ad ottenere il riconoscimento del suo diritto di proprietà, come avviene nella azione reale di rivendica, ma solo ad ottenere la riconsegna del bene stesso e quindi può limitarsi alla dimostrazione o dell’avvenuta consegna in base ad un titolo e del successivo venir meno di questo per qualsiasi causa o ad allegare l’insussistenza ab origine di qualsiasi titolo.

Cass. n. 6128/2012 - Risarcimento per il mancato utilizzo dell'appartamento oggetto d'infiltrazione

del 18/04/2012

Se l'appartamento è inutilizzabile a causa delle infiltrazioni d'acqua e la responsabilità del danno è attribuibile al condominio, questo deve rimborsare le spese del temporaneo trasferimento oltrea alle relative spese di riparazione.

Cass. n. 5984/2012 - Niente rimborso all'amministratore se manca l'autorizzazione assembleare

del 16/04/2012

"Udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del 15/03/21012 dal Consigliere Dott. A.***. Ritenuto che il consigliere designato ha depositato, in data 23 dicembre 2011, la seguente proposta di definizione, ai sensi dell’art. 380-bis cod. proc. civ.: «

Cass. n. 4076/2012 - Distanze tra Edifici: Prevalgono le Norme Nazionali

del 14/03/2012

In materia di costruzioni di edifici, la normativa nazionale impone che vengano rispettati precisi limiti di distanza.

Cass. n. 19637/2012 - Canna Fumaria, esalazioni fastidiose, polveri sulla biancheria, odori molesti.

del 24/05/2012

Le polveri provenienti dalle canne fumarie di una acciaieria che si depositano sulla biancheria stesa e sugli ortaggi piantati dei residenti nelle zone limitrofe sono riconosciute fastidiose e gli odori molesti, anche nel caso in cui le esalazioni non siano quotidiane.

Cass. n. 8010/2012 - Bilancio Condominio: delibere nulle e delibere annullabili. Consulenza tecnica e ripartizione delle spese. Opere urgenti e testimonianza dei condomini.

del 21/05/2012

Cass. n. 8010/2012 - Bilancio Condominio: delibere nulle e delibere annullabili. Consulenza tecnica e ripartizione delle spese. Opere urgenti e testimonianza dei condomini.

Cass. n. 18035/2012 - Riprendere casa del vicino non è reato, violazione privacy, condomino riprende abuso edilizio del vicino.

del 11/05/2012

Riprendere l'abitazione del vicino non costituisce reato, poichè chi non ha schermato la propria casa così da evitare occhi indiscreti non può invocare il diritto alla privacy. Così si è pronunciata la Suprema Corte di Cassazione a conclusione di una vicenda processuale iniziata dopo che un signore era stato sorpreso a riprendere con una videocamera l'abitazione del vicino di casa, e successivamente utilizzando le immaggini registrate in sede di assemblea condominiale onde documentare un abuso edilizio.

Cass. n. 7162/2012 - L'amministratore di Condominio deve provvedere all'apertura di un conto corrente intestato al condominio e non necessita di autorizzazione assembleare.

del 10/05/2012

Cass. n. 7162/2012 - L'amministratore di Condominio deve provvedere all'apertura di un conto corrente intestato al condominio e non necessita di autorizzazione assembleare.

Cass. n. 7182/2012 - Condominio: riscaldamento centralizzato, distacco e riallaccio

del 10/05/2012

Cass. n. 7182/2012 - Condominio: riscaldamento centralizzato, distacco e riallaccio

Cass. n. 7041/2012 - Condominio: legittimato passivo è chi detiene il possesso, anche senza titolo

del 09/05/2012

Con l’azione personale di restituzione di immobile l’attore non mira ad ottenere il riconoscimento del suo diritto di proprietà, come avviene nella azione reale di rivendica, ma solo ad ottenere la riconsegna del bene stesso e quindi può limitarsi alla dimostrazione o dell’avvenuta consegna in base ad un titolo e del successivo venir meno di questo per qualsiasi causa o ad allegare l’insussistenza ab origine di qualsiasi titolo.

Cass. n. 7041/2012 - Condominio : Occupazione abusiva del terrazzo condominiale, azione per il recupero del bene comune

del 09/05/2012

L'azione personale di restituzione di immobile l'attore non mira ad ottenere il riconoscimento del suo diritto di proprietà, come avviene nell'azione reale di rivendica, ma solo ad ottenere la riconsegna del bene stesso.

Cass. n. 6128/2012 - Risarcimento per il mancato utilizzo dell'appartamento oggetto d'infiltrazione

del 18/04/2012

Se l'appartamento è inutilizzabile a causa delle infiltrazioni d'acqua e la responsabilità del danno è attribuibile al condominio, questo deve rimborsare le spese del temporaneo trasferimento oltrea alle relative spese di riparazione.

Giudice di Pace - Sbalzi di tensione della corrente elettrica: risarcimento dei danni

del 17/04/2012

"La disciplina della responsabilità per attività pericolose dettata dall'art. 2050 c.c. è applicabile anche in ipotesi di attività pericolosa di carattere squisitamente tecnico svolta da enti pubblici, quale la produzione e la fornitura di energia elettrica da parte di Enel Distribuzione; pertanto, allorché nello svolgimento dell'attività di gestione di una linea elettrica, costituente attività pericolosa, l'Enel distribuzione cagioni danno ad un terzo, è tenuta al risarcimento, ex art. 2050 c.c., se non prova di aver adottato tutte le misure tecniche idonee ad evitare il danno, senza che si possa fare carico all'utente di non aver sopperito a tale situazione con personali cautele o autonome iniziative. Inoltre esiste un obbligo contrattuale di fornitura di energia elettrica da parte di Enel Distribuzione che prevede, tra l'altro, il rispetto dei limiti garantiti (230 V +/- 10%) il cui mancato rispetto configura un inadempimento contrattuale a carico dell'ente distributore"

Cass. n. 5984/2012 - Niente rimborso all'amministratore se manca l'autorizzazione assembleare

del 16/04/2012

"Udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del 15/03/21012 dal Consigliere Dott. A.***. Ritenuto che il consigliere designato ha depositato, in data 23 dicembre 2011, la seguente proposta di definizione, ai sensi dell’art. 380-bis cod. proc. civ.: «

Cass. n. 4616/2012: Comunione: mancato accordo tra i comunisti per il bene comune, interviene il Tribunale e nomina un amministratore.

del 22/03/2012

Cass. n. 4616/2012: Comunione: mancato accordo tra i comunisti per il bene comune, interviene il Tribunale e nomina un amministratore.

Cass. n. 4076/2012 - Distanze tra Edifici: Prevalgono le Norme Nazionali

del 14/03/2012

In materia di costruzioni di edifici, la normativa nazionale impone che vengano rispettati precisi limiti di distanza.

Cass. n. 2986/2012 - Revoca giudiziale dell'amministratore: non si può impugnare in Cassazione la mancata revoca.

del 26/02/2012

" La giurisprudenza di questa Corte - come del resto la stessa parte ricorrente mostra di essere consapevole - è consolidata nel ritenere inammissibile il ricorso per cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost. avverso il decreto con il quale la corte di appello provvede sul reclamo avverso il decreto del tribunale in tema di revoca dell'amministratore di condominio ai sensi dell'art. 1129 cod. civ. e art. 64 disp. att. cod. civ., trattandosi di provvedimento di volontaria giurisdizione (sostitutivo della volontà assembleare, per l'esigenza di assicurare una rapida ed efficace tutela dell'interesse alla corretta gestione dell'amministrazione condominiale in ipotesi tipiche - contemplate dall'art. 1129 cit. - di compromissione della stessa) che, pur incidendo sul rapporto di mandato tra condomini ed amministratore, non ha carattere decisorio, non precludendo la richiesta di tutela giurisdizionale piena, in un ordinario giudizio contenzioso, del diritto su cui il provvedimento incide; ."