in Parti comuni

Cass. n. 966/1993 - Cortili Condominiali

del 27/01/1993

Poiché la funzione dei cortili è quella di fornire aria e luce alle unità abitative che prospettano, lo spazio aereo ad essi sovrastante non può essere occupato dai singoli condomini con costruzioni proprie in aggetto giacché, a norma dell'art. 840, comma terzo, del cod. civ., non è consentito a terzi, anche se comproprietari, l'utilizzazione ancorché parziale, a proprio vantaggio, della colonna d'aria sovrastante l'area comune, quando la destinazione naturale di questa ne risulti compromessa.

Cass. n. 966/1993 - Cortili Condominiali

del 27/01/1993

Poiché la funzione dei cortili è quella di fornire aria e luce alle unità abitative che prospettano, lo spazio aereo ad essi sovrastante non può essere occupato dai singoli condomini con costruzioni proprie in aggetto giacché, a norma dell'art. 840, comma terzo, del cod. civ., non è consentito a terzi, anche se comproprietari, l'utilizzazione ancorché parziale, a proprio vantaggio, della colonna d'aria sovrastante l'area comune, quando la destinazione naturale di questa ne risulti compromessa.